Metodo di lavoro

metodo di lavoroLa matrice teorico-scientifica di riferimento del nostro lavoro trae origine dagli studi sui gruppi e dai successivi modelli applicativi derivanti dall’ attività di ricerca e di sperimentazione del Tavistock Institute  noto come Metodo Tavistock e si basa principalmente sulla teoria psicanalitica applicata alle dinamiche dei gruppi e delle istituzioni (socio-analisi)  e sulla teoria dei sistemi aperti.

Nelle analisi e negli interventi sui processi sociali e le dinamiche organizzative condividiamo la necessità di un approccio interdisciplinare che tenta di  far dialogare tra loro - nella teoria come nella prassi - varie discipline che concorrono alla comprensione delle istituzioni e del lavoro umano, quali la psicoanalisi, le scienze sociali, antropologiche ed economiche, la psicologia, le scienze dell’educazione e le teorie dell’organizzazione aziendale.

Nei nostri programmi formativi, consulenziali e di ricerca utilizziamo quindi differenti strumenti e modalità  operative che adattiamo ai diversi contesti o ai particolari bisogni dei clienti e dei committenti, ma che si basano prevalentemente sull’apprendimento dall’esperienza: tra questi alcuni ci caratterizzano in modo particolare, come le Group Relations Conferences, il Listening Post, il Social Dreaming, l’Osservazione Istituzionale, il Gruppo Balint, la Consulenza al Ruolo.

Il nostro metodo di lavoro ha inoltre in suo fondamento essenziale nell’operatività di gruppo.
Per disegnare e realizzare i nostri programmi  investiamo soprattutto nella creazione e manutenzione di team di lavoro di tipo interprofessionale, ponendo particolare cura alla chiarezza, all’appropriatezza e alla sostenibilità dei ruoli e dei compiti, e un’attenzione specifica alla qualità dei servizi erogati e alla loro capacità di raggiungere gli obiettivi desiderati, cercando nello stesso tempo di proteggere il clima relazionale dagli effetti nocivi della cultura del biasimo e della colpa, e di preservare la disponibilità ad apprendere dall’esperienza e la tutela del benessere organizzativo.